La Valle Santa Reatina – Cammino di 3 giorni

Informazioni su La Valle Santa Reatina – Cammino di 3 giorni a Rieti (RI)

Nel corso della sua vita Francesco d’Assisi soggiornò più volte e amò profondamente la Valle Reatina. Qui trovò rifugio dalla vanità del mondo, trovò gente semplice e vicina al suo messaggio, trovò una natura dolce e rigogliosa.

Francesco fece della Valle Reatina, accanto ad Assisi e alla Verna, una delle sue tre patrie. Così questa splendida pianura, circondata da colline e monti, fu da allora chiamata Valle Santa.

Il soggiorno di San Francesco coincide con un periodo in cui Rieti godeva di prosperità economica e il Papa frequentemente faceva del Palazzo Vescovile la sua sede: nell’arco di un secolo risiedettero a Rieti i papi Innocenzo III (1198), Onorio III (nel 1219 e nel 1225), Gregorio IX (nel 1227, nel 1232 e nel 1234), Niccolò IV (tra il 1288 ed il 1289) e Bonifacio VIII (nel 1298)

Francesco d’Assisi scelse la Valle Santa per compiere tre gesti fondamentali della sua vita e della sua spiritualità: nel 1223 volle il primo Presepio della Cristianità, lo stesso anno scrisse la Regola definitiva dell’Ordine e, probabilmente, quell’inno tenerissimo che è il Cantico delle Creature.

Durante i vari soggiorni fondò inoltre i quattro santuari della Valle: Greccio, La Foresta, Poggio Bustone e Fonte Colombo, che si trovano ai quattro angoli della piana, i santuari che andremo a scoprire con il “cammino” che vi stiamo proponendo.

In questi ultimi 20 anni, sulla spinta del turismo lento, che raccoglie sempre più pellegrini da tutto il mondo, sono nate diverse iniziative per riscoprire e ripercorrere a piedi le vie che Francesco percorse durante i suoi spostamenti da e per la Valle Santa Reatina.

Nascono così, sia il “Cammino di Francesco” verso Roma, articolato in otto tappe, che la “Via di Francesco” che nella sua interezza prevede 29 tappe, dal Santuario della Verna fino a Roma passando per Assisi (oppure divisi in “cammino del nord”, dalla Verna ad Assisi e “cammino del sud” da Assisi a Roma).

Quello che vi proponiamo in questo weekend è un bellissimo anello, percorribile in tre giorni che, partendo da Rieti, ci permetterà di ripercorrere parte del Cammino di Francesco e parte della Via di Francesco, consentendoci di visitare tutti e quattro i Santuari fondati da Francesco nella Piana Reatina.

Programma del Cammino nella Valle Santa Reatina sulle orme di San Francesco

Primo giorno
Appuntamento ore 10:00 a Rieti davanti alla Cattedrale di Santa Maria Assunta

Dopo la visita alla Cattedrale e un passaggio alla statua di San Francesco, si parte in direzione del Santuario di Fonte Colombo, dove giungeremo dopo circa un’ora seguendo in parte il corso del fiume Velino.

Visitato il primo dei Santuari Francescani si riparte alla volta di Greccio, percorrendo belle e solitarie strade di campagna che corrono sulla sommità dei rilievi con un ampio panorama sulla piana reatina.

Passeremo nel grazioso paese di Contigliano e lungo l’itinerario, poco prima di arrivare a Greccio, se i tempi ce lo permetteranno, sarà possibile fare tappa all’Abbazia di San Pastore. Superata l’abbazia, in poco più di un’ora giungeremo a Greccio, dove trascorreremo la prima notte.

Cena e pernottamento a Greccio

Dati tecnici della prima tappa
Rieti – Greccio
Tempo previsto: 7 ore
Lunghezza: 24 km
Dislivello: 500mt

***

Secondo giorno
Colazione e partenza per la visita al vicino e magnifico Santuario di Greccio.

Conosciuto in tutto il mondo come la Betlemme Francescana, il Santuario è un poderoso complesso architettonico che sembra sorgere dalla nuda roccia, una visita è assolutamente obbligatoria.

Conclusa la visita al Santuario si riparte con diversi saliscendi in un bel tratto di bosco. Il percorso prosegue passando ancora accanto al fiume Velino. Attraverso strade sterrate, sentieri e qualche breve tratto di asfalto, scopriremo diverse testimonianze di epoca romana e la bellissima quercia di San Nicola, un albero centenario di roverella (Quercus pubescens) considerato monumento naturale.

Attraversati una serie di paesini più o meno caratteristici giungeremo in vista di Poggio Bustone che raggiungeremo risalendo l’ultimo tratto di strada fino al Santuario e alla Chiesa di San Giacomo, che avremo modo di visitare la sera stessa o la mattina del giorno successivo.

Cena e pernottamento a Poggio Bustone.

Dati tecnici della seconda tappa
Greccio – Poggio Bustone
Tempo previsto: 8 ore
Lunghezza: 24 km
Dislivello: 900mt

***

Terzo giorno

Colazione e partenza per l’ultima tappa.

Partiamo da Poggio Bustone subito in discesa, e arriviamo in breve al paese di Cantalice con le sue innumerevoli chiese. Poco oltre il paese di Cantalice, dopo meno di un’ora di cammino, raggiungiamo il Santuario di San Felice all’Acqua.

Visitato il santuario riprendiamo a scendere fino al Santuario della Foresta, ultimo dei quattro santuari fondati qui da Francesco. Dopo averlo visitato, ripartiamo dal convento alla volta di Rieti dove concluderemo la terza ed ultima tappa salutandoci davanti ad un bel bicchiere di birra fresca!

Saluti e rientro a Roma.

Dati tecnici della terza tappa
Poggio Bustone – Rieti
Tempo previsto: 6 ore
Lunghezza: 20 km
Dislivello: 400mt

N.B. Per la tranquillità di tutti, chiederemo per la partecipazione all’evento, l’esibizione del risultato negativo al tampone, effettuato almeno nelle 72 ore precedenti alla partenza.

Materiale ed equipaggiamento consigliato

  • scarpe da escursionismo/trekking
  • bastoncini
  • zaino da trekking (consigliato da 40lt)
  • maglie tecniche
  • giacca anti vento/pioggia
  • pile
  • pantaloni tecnici
  • abbigliamento comodo per i momenti di relax
  • il necessario per pernottamenti e doccia (ciabatte, bagnoschiuma, spazzolino, ecc…)

ATTENZIONE: tutto il materiale dovrà essere portato nello zaino per tutti e tre i giorni, considerare bene i pesi superflui.

Hai già letto il nostro articolo di approfondimento sull’attrezzatura necessaria per un trekking nel Lazio?

Costo del cammino
190€ a persona

La quota comprende

  • 2 pernottamenti con trattamento di mezza pensione (bevande escluse a cena) e prima colazione, con sistemazione in camere doppie/triple/quadruple in hotel e ostello.
  • Asciugamani e lenzuola
  • Assistenza di due accompagnatori per tutta la durata dell’evento

La quota NON comprende

  • Pranzi al sacco
  • Spese di viaggio (se possibile cercheremo di organizzare i trasporti in base alla disponibilità delle auto dei partecipanti, in ogni caso la tratta Roma-Rieti è coperta dalle FFSS con un treno che la percorre in meno di due ore)
  • Tutto quanto non specificato ne “La quota comprende”

L’itinerario proposto potrà subire variazioni ad insindacabile giudizio dell’accompagnatore sulla base delle condizioni di sicurezza che saranno valutate prima e durante dell’escursione.

Guide
Danilo Rosati 3351330303 ( Contattami su WhatsApp )

Pierluigi Picconi

Scopri la Sabina partecipando a questo evento!

Clicca sul bottone "Utilizza WhatsApp" per chattare con l'organizzatore dell'evento "La Valle Santa Reatina – Cammino di 3 giorni" direttamente dal tuo smartphone.

Utilizza WhatsApp

Il servizio è totalmente gratuito!

La Valle Santa Reatina – Cammino di 3 giorni - eventi in sabina

Dove si svolge l'evento


Mappa e cartina dettagliata di dove si svolge La Valle Santa Reatina – Cammino di 3 giorni

Appunti di viaggio


Curiosità, personaggi famosi, esperienze e tutto quello che c'è da sapere per visitare al meglio la Sabina

La Sagra della Patata di Leonessa

  • Il Turista
  • 28.03.2021

Con centomila presenze, dal 1989 è uno degli eventi di maggior richiamo per tutto il Centro Italia

Leggi Tutto

Il disastro aereo del Monte Pellecchia

  • Il Turista
  • 21.03.2021

Le vestigia di un breve volo incastonate in un bosco di aceri in Sabina

Leggi Tutto

Sci di fondo nel Lazio: dove e come praticarlo vicino Roma?

  • Il Turista
  • 12.03.2021

A Cinque Confini, al Terminillo, troverai 20 km di piste gratuite per praticare lo sci di fondo

Leggi Tutto

Sciare al Terminillo, sarà possibile dal 15 febbraio 2021?

  • Il Turista
  • 10.02.2021

Sarà possibile tornare a sciare e a fare snowboard al Terminillo?

Leggi Tutto

La nostra newsletter


Il prossimo weekend niente shopping, niente compleanni dei bambini e il campionato riposa? Finalmente hai un fine settimana libero per programmare una gita fuori porta? Tante idee per escursioni immersi nella natura, luoghi da visitare ed eventi a cui partecipare le trovi sulla newsletter di Scopri la Sabina. Iscriviti subito!