I Musici di Magliano Sabina

I Musici di Magliano Sabina

Squilli di trombe e rulli di tamburi! Ecco a voi i Musici di Magliano Sabina, il gruppo storico che accompagna da cinquant’anni la Giostra del Gonfalone, una delle rievocazioni più belle della Sabina per il corposo programma della festa e per l’accuratezza dei dettagli con cui sono stati riprodotti i costumi dell’epoca e i fatti storici.

Abbiamo chiesto ai ragazzi dei Musici di Magliano Sabina di raccontarci qualcosa di loro, della loro storia, di come si organizza il lavoro e le prove e di cosa significhi appartenere a un gruppo come questo.

Ci hanno aiutati nel racconto Luna e Michela, due ragazze del gruppo, che seppur impegnatissime nella preparazione della prossima edizione della Giostra del Gonfalone, ci hanno dedicato un po’ del poco tempo che avevano a disposizione per rispondere alle nostre domande. Quello che ne è venuto fuori è un grande senso di appartenenza di questi ragazzi al gruppo e la fierezza di rappresentare la città di Magliano Sabina anche fuori dai confini comunali.

Ma leggete voi stessi!


In che anno nasce il gruppo?
Il Gruppo Musici di Magliano Sabina nasce in concomitanza con la Rievocazione storica della Giostra del Gonfalone del 1969.

Quanti componenti e come sono divisi?
Dopo un lungo periodo di sonno, la festa riprende vita nel 2008, rilanciando nuovamente il gruppo dei Musici. Inizialmente composto da soli cinque tamburi e due chiarine, ad oggi, grazie alla volontà e all’attaccamento alle proprie tradizioni dei ragazzi che avevano riportato in vita il gruppo, vanta 18 tamburi e 3 chiarine. 

Per chi non conoscesse la chiarina…

La chiarina è uno strumento musicale, una tromba dalla concezione semplice, usata fin dai tempi dei Romani. Deve il suo nome al suono che produce: acuto, limpido e chiaro. Suonare la chiarina è tutt’altro che semplice, soprattutto se si considera che il più delle volte si suona marciando.

Il più piccolo/piccola del gruppo?
Il più piccolo del gruppo ha 10 anni e suona con noi da più di 4 anni. Il progetto, per il prossimo anno, è quello di riuscire a creare un gruppo di piccoli tamburini.

Sapevate già suonare tamburini e chiarine o avete imparato per il gruppo?
Solo pochi ragazzi avevano le basi della batteria, la maggior parte del gruppo ha imparato durante le prove. 

Raccontateci dei vostri costumi…
I costumi che indossiamo oggi sono i costumi originali cuciti negli anni 90. I costumi sono realizzati in velluto rosso e ocra, ossia i colori della Città di Magliano Sabina. Il rosso e l’ocra sono uno dei simboli distintivi delle origini del nostro Paese: tutti i feudi, che nel Medioevo erano assoggettati al potere di Roma, erano contraddistinti da questi due colori.

Quante volte provate per le esibizioni? 
Il gruppo prova tutto l’anno, una volta alla settimana si riunisce nel palazzetto dello Sport. 

Vi esibite solo a Magliano o anche fuori? 
Il gruppo di esibisce innanzitutto durante la Giostra del Gonfalone. Negli ultimi anni si esibisce per gare o raduni musici anche nei paesi limitrofi. Tra le varie uscite, quella che ci fa più piacere ricordare, è quella che ci ha portati ad Expo 2015, in rappresentanza della Provincia di Rieti.

Cosa significa per voi esibirvi durante la Giostra del Gonfalone a casa vostra? 
“Nessuna uscita potrà riempire il cuore di gioia e soddisfazione come la sera dell’ultimo giorno di festa, in cui da anni ormai il gruppo omaggia la contrada vincente con il proprio spettacolo. Siamo fieri di indossare i colori del nostro paese e di poter regalare a tutta Magliano dieci minuti di emozioni. La calorosità del pubblico Maglianese ci ripaga di tutto l’impegno.”


Vuoi vedere i Musici di Magliano Sabina esibirsi?
Consulta gli eventi sul nostro sito e cerca le prossime date della Giostra del Gonfalone.

Credits: la fotografia in copertina è di proprietà del gruppo Musici di Magliano Sabina

Workshop Fotografico a Casperia Passeggiata Fotografica in Sabina

borghi storici del lazio in sabina Cerchi posti meravigliosi da visitare nel Lazio? Vieni a scoprire i migliori borghi storici del Lazio e della Sabina.

La nostra newsletter


Il prossimo weekend niente shopping, niente compleanni dei bambini e il campionato riposa? Finalmente hai un fine settimana libero per programmare una gita fuori porta? Tante idee per escursioni immersi nella natura, luoghi da visitare ed eventi a cui partecipare le trovi sulla newsletter di Scopri la Sabina. Iscriviti subito!