La Sabina: il set cinematografico di Castello Errante

La Sabina: il set cinematografico di Castello Errante

Scopri la Sabina non significa solo girovagare per i caratteristici piccoli borghi della zona, scovare deliziosi angolini, sorprendersi di fronte a panorami che spaziano a perdita d’occhio e ritrovarsi a chiacchierare con qualcuno che incuriosito dalla tua presenza ti chiede di dove sei; non significa solo “perdersi” tra i boschi, camminare lungo il fiume e avere il fiatone salendo qualche montagna. Non significa neppure sedersi a tavola e deliziare il palato con un buon piatto di fregnacce alla sabinese oppure ritrovarsi a sbocconcellare un fallone appena usciti dal forno.

Scopri la Sabina è tutto questo, certo! Ma è anche la possibilità di imbattersi in progetti unici di cui probabilmente non saremmo mai venuti a conoscenza se non avessimo intrapreso questo viaggio attraverso la nostra terra.

Ed è così, quasi per caso, che abbiamo conosciuto Adele Dell’Erario e Biancamaria Stanco. Queste due giovani donne sono, rispettivamente, l’ideatrice e la responsabile della comunicazione di Castello Errante, la prima Residenza Internazionale del Cinema.

Un progetto cinematografico unico nel suo genere, che ha scelto proprio la Sabina come set delle sue produzioni e che ha partner importanti, tra cui il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (MIBAC) e la Regione Lazio.

20 ragazzi under 35, provenienti dalle più importanti Scuole di Cinematografia italiane e dell’America Latina, hanno formato una troupe cinematografica internazionale che per un mese ha preso la propria “residenza” in Sabina, trasformata per l’occasione in un vero e proprio laboratorio creativo.

Il risultato? Un cortometraggio della durata di 20 minuti che travalica i confini nazionali e sbarca nei festival e nelle più importanti rassegne cinematografiche internazionali.
Insieme al cortometraggio anche la Sabina, i borghi e le location scelte per le riprese solcano l’oceano e approdano all’estero: la promozione, il lancio e la valorizzazione della nostra terra sono un’opportunità grandiosa che Castello Errante regala alla Sabina come speciale ringraziamento dell’ospitalità offerta.

Il progetto di Castello Errante racchiude un altro aspetto importante che va oltre la produzione cinematografica vede è quello della formazione: i ragazzi seguono oltre alle riprese anche lezioni tenute da docenti ed esperti del settore sia italiani sia internazionali.

castello errante scopri la sabina borghi storici del lazio
Castello Errante in Sabina

Abbiamo chiacchierato a lungo con Adele e Biancamaria e ci hanno raccontato di quanto proprio la Sabina sia stata determinante per la buona riuscita del progetto, tanto che Castello Errante, nel mese di luglio 2019, inaugurerà proprio qui la sua terza edizione.

La location di questa nuova avventura è ancora top secret: ci hanno svelato solo che sarà un borgo della Sabina Tiberina ad ospitare la troupe 2019. Sappiamo invece molto delle due precedenti edizioni.

Nel 2017 a fare da cornice a Castello Errante non è un castello fantasy (come quello di Howl, a cui si ispira il nome del progetto), ma un castello vero e proprio, quello Orsini di Montenero Sabino, trasformato letteralmente in uno studio di produzione cinematografica. Da Montenero Sabino, nel 2018 il progetto si sposta a Micigliano nell’Abbazia dei Santi Quirico e Giulitta. Questa seconda edizione vede coinvolti anche i comuni di Antrodoco e Cittaducale, insieme a quelli di Cottanello, Montasola, Montopoli di Sabina, Poggio Mirteto e Cantalupo, che hanno ospitato incontri, rassegne e iniziative che hanno permesso alla comunità del posto di partecipare a un confronto attivo tra culture differenti.

Biancamaria ci racconta che Castello Errante non è stato solo produzione cinematografica. Infatti, in due anni e mezzo tra sopralluoghi per l’organizzazione del progetto, eventi e gite/escursioni con i ragazzi della troupe, il Castello ha fatto su e giù per Sabina visitando quasi 40 borghi storici!

A questo punto non ci resta altro che indagare sulla location 2019 e cercare di intrufolarci sul set durante le riprese. Chissà se non sarà proprio Adele Dell’Erario a svelarci qualche dettaglio in più nell’intervista che stiamo preparando con lei?! Stay tuned!


Workshop Fotografico a Casperia Passeggiata Fotografica in Sabina

borghi storici del lazio in sabina Cerchi posti meravigliosi da visitare nel Lazio? Vieni a scoprire i migliori borghi storici del Lazio e della Sabina.

La nostra newsletter


Il prossimo weekend niente shopping, niente compleanni dei bambini e il campionato riposa? Finalmente hai un fine settimana libero per programmare una gita fuori porta? Tante idee per escursioni immersi nella natura, luoghi da visitare ed eventi a cui partecipare le trovi sulla newsletter di Scopri la Sabina. Iscriviti subito!