Pomodoro corno di toro

Pomodoro corno di toro


Un pomodoro dalla forma allungata – 14/16 centimetri è la sua dimensione più comune – che verso la punta si incurva leggermente. Nato dalla selezione di Adriano Rosati, un contadino di Contigliano, il pomodoro a corno di toro è a produzione locale sabina, tutta concentrata nel reatino.

Il pomodoro a corno di toro, il pomodoro made in Sabina

La Natura è artefice di meraviglie mirabolanti che non smettono di stupire, dalla più piccola nocciola allo sconfinato oceano. Di tanto in tanto, raccontandovi la Sabina, ci siamo trovati a parlare dell’intervento umano che qui, spesso, ha cooperato con la Natura senza violentarla. Anche stavolta seguiremo questo filone, descrivendo un pomodoro nato a seguito della selezione operata da un contadino della provincia di Rieti, il signor Adriano Rosati, circa 50 anni fa.

I racconti della gente del luogo testimoniano come i semi e le piantine si siano diffusi in breve presso tutti i coltivatori della zona, partendo da Contigliano, dove il Rosati viveva, e che hanno permesso il perdurare di questa coltura e la sua sporadica comparsa anche al di fuori dei confini del reatino.

Un nome già sentito
È sicuramente più famoso il peperone a corno di toro, quantitativamente più rappresentato sui banchi dell’ortofrutta, e che d’altro canto somiglia molto, nella fisionomia, al nostro pomodoro. Ma la confusione può facilmente sorgere pensando anche al pomodoro a cuore di bue, vista la vicinanza del nome: ma questo presenta una forma, seppure molto irregolare, decisamente tondeggiante. Quindi sarà davvero facile distinguerli.

Le caratteristiche del pomodoro a corno di toro

Il nome deriva dalla forma allungata che, verso la punta, si incurva leggermente, proprio a ricordare il corno di un toro. Un corno piccolino, che si attesta solitamente sulle dimensioni di 14-16 centimetri, benché non siano rari esemplari più grandi. La buccia di questo pomodoro è croccante e sottile, dal colore rosso intenso al pari della polpa. Quest’ultima è abbastanza compatta, e presenta una scarsa quantità di semi all’interno.

Gli usi in cucina del pomodoro corno di toro: come gustarlo al meglio

Il pomodoro a corno di toro è uno dei cosiddetti pomodori da mensa, altrimenti detti insalatari: è facile dedurre che l’uso prevalente sia crudo, in insalate di tutti i tipi – vi consigliamo di provarlo in una mista con tonno, mais e carote alla julienne, condita con olio extra vergine di oliva e una foglia di basilico.

Ma come non pensare alla caprese, ovvero al piatto estivo per eccellenza, veloce e fresco, a prova di pasticcioni: alternando una fetta di bianca mozzarella a una di questo rossissimo pomodoro, con un filo di olio dorato e una spolverata di origano dal color verde intenso, sarà un piacere prima per gli occhi che per il palato.

Il pomodoro è un valido alleato della salute umana

Il pomodoro è un vero concentrato di vitamine e minerali. Vitamine A e C, dall’alto potere antiossidante, combinate con minerali come zinco e selenio, svolgono un’azione concreta contro i radicali liberi, proteggendo le cellule dall’invecchiamento precoce. Il responsabile del suo colore rosso è il licopene, un carotenoide che svolge funzioni preventive contro tantissime, pericolose patologie, come il diabete e molti tumori.

Ricchissimo di acqua, questo ortaggio ha pochi zuccheri e molte fibre, aiutando concretamente la perdita di peso e il suo controllo. Ed effettivamente, la quantità di calorie è davvero irrisoria, pur oscillando leggermente a seconda della varietà.

Dove si coltiva

Contigliano (RI)

Periodo di semina

Gennaio/febbraio

Periodo di raccolta

Luglio/settembre
borghi storici del lazio in sabina Cerchi posti meravigliosi da visitare nel Lazio? Vieni a scoprire i migliori borghi storici del Lazio e della Sabina.

Appunti di viaggio


Curiosità, personaggi famosi, esperienze e tutto quello che c'è da sapere per visitare al meglio la Sabina

Il mostro di Nerola, una macchia di sangue nella storia di Nerola

  • Il Turista
  • 04.07.2021

Una storia di sangue e crudele efferatezza. La storia del Mostro di Nerola è impressa nella memoria collettiva degli italiani.

Leggi Tutto

Covid-19: in fuga da Roma alla riscoperta dei borghi sabini, grazie anche allo smartworking

  • Il Turista
  • 18.06.2021

Nell'ultimo anno, la tendenza è stata quella di un ripopolamento dei borghi sabini grazie alla possibilità di lavorare ovunque

Leggi Tutto

Il carro del Principe di Eretum finalmente in mostra in Sabina

  • Il Turista
  • 06.05.2021

In mostra a Rieti dall'8 maggio al 10 ottobre 2020. Ingresso gratuito, su prenotazione

Leggi Tutto

La Sagra della Patata di Leonessa

  • Il Turista
  • 28.03.2021

Con centomila presenze, dal 1989 è uno degli eventi di maggior richiamo per tutto il Centro Italia

Leggi Tutto

Eventi in Sabina


Una selezione di eventi che si svolgeranno in Sabina nei prossimi giorni

Rieti (RI)
01 agosto 2021

Packrafting Experience a Rieti

Vi proponiamo un'entusiasmante discesa alla scoperta del fiume Velino uno dei fiumi più…

Selci (RI)
10 agosto 2021

Bollicine di San Lorenzo – 3^ edizione

Martedì 10 agosto 2021, torna a Selci l’appuntamento più affascinante dell’estate. Giunto alla…

Pian de' Valli - Terminillo (RI)
10 agosto 2021

Trekking e cena sotto le stelle di San Lorenzo

Trekking al tramonto che ci condurrà in un luogo incontaminato dalle luci, alle…

Pian de' Valli - Terminillo (RI)
10 agosto 2021

Escursione e cena sotto le stelle al Rifugio Rinaldi al Terminillo

Più che una semplice escursione, un'esperienza dal grande fascino attraverso un sentiero panoramico…

La nostra newsletter


Il prossimo weekend niente shopping, niente compleanni dei bambini e il campionato riposa? Finalmente hai un fine settimana libero per programmare una gita fuori porta? Tante idee per escursioni immersi nella natura, luoghi da visitare ed eventi a cui partecipare le trovi sulla newsletter di Scopri la Sabina. Iscriviti subito!