L’antico sentiero di Cima d’Arme e lo Speco di San Francesco

Informazioni su L’antico sentiero di Cima d’Arme e lo Speco di San Francesco a Poggio Bustone (RI)

Escursione dal grande fascino storico e religioso. Dal grazioso santuario francescano di San Giacomo, percorreremo una strada asfaltata che poco dopo diviene una carrareccia, più stretta e dissestata.
Superato un tornante con una piccola cascata prenderemo il sentiero CAI 420, risaliremo Valle Petrinara e dopo circa 45 minuti di cammino, raggiungeremo l’omonima fonte.
Raggiunta la vetta di Cima d’Arme (1.678 metri), guardando verso Ovest è possibile ammirare il piccolo paese di Poggio Bustone, l’immensa piana reatina, il lago Lungo, quello di Ripa Sottile e il lontano lago di Piediluco, guardando verso sud est potremo invece osservare il gruppo del Monte Terminillo.
Dalla sella di Cima D’arme camminando verso il Prato di San Giacomo, raggiungeremo il Rifugio Capo Lupo e continuando a seguire il sentiero CAI 421 ci addentreremo lungo gli Scogli di San Francesco, un luogo sacro circondato da querce secolari, aceri a ricordo di alcune vicende legate al Santo.
Con un breve deviazione visiteremo lo Speco di San Francesco e seguiremo per un lungo tratto le orme del Cammino del Santo.
Percorso ad Anello di impegno medio alto.
Si richiede buon allenamento.

A termine escursione visiteremo i Giardini di Marzo dove è presente una statua di Lucio Battisti nativo di Poggio Bustone

******POSTI LIMITATI*******

DATI TECNICI:

  • Dislivello: +/- 950 m
  • Difficoltà: media alta
  • Durata: +/- 5/6 h (con soste)
  • Lunghezza: 13 km

ACCOMPAGNATORE:
Gabriele Baiocchi – Guida Ambientale Escursionistica, associato Lagap tessera numero 162
Marco Salvatore – Guida Ambientale Escursionistica associato LAGAP tessera numero 158

EQUIPAGGIAMENTO OBBLIGATORIO:

  • Scarpe da escursionismo/trekking (obbligatorie)
  • Bastoncini (facoltativi ma vivamente consigliati)
  • Giacca impermeabile/kWay
  • Cappello
  • Occhiali da sole
  • Crema solare
  • Acqua (almeno un litro e mezzo)
  • Pranzo al sacco e snack o barrette

Hai già letto il nostro articolo di approfondimento sull’attrezzatura necessaria per un trekking nel Lazio?

QUOTA INDIVIDUALE:
€ 18,00

PRENOTAZIONI:
392.6744254 (anche whatsapp).

RITROVO:
Partenza dal paese di Poggio Bustone, arrivati all’abitato si seguono le indicazioni per il santuario Francescano. A poche centinaia di metri dal Santuario di S. Giacomo è presente un parcheggio, sulla sinistra, dove si potrà lasciare l’auto e sarà il nostro punto di ritrovo.

Scopri la Sabina partecipando a questo evento!

Clicca sul bottone "Utilizza WhatsApp" per chattare con l'organizzatore dell'evento "L’antico sentiero di Cima d’Arme e lo Speco di San Francesco" direttamente dal tuo smartphone.

Utilizza WhatsApp

Il servizio è totalmente gratuito!

Dove si svolge l'evento


Mappa e cartina dettagliata di dove si svolge L’antico sentiero di Cima d’Arme e lo Speco di San Francesco

Appunti di viaggio


Curiosità, personaggi famosi, esperienze e tutto quello che c'è da sapere per visitare al meglio la Sabina

La Sagra della Patata di Leonessa

  • Il Turista
  • 28.03.2021

Con centomila presenze, dal 1989 è uno degli eventi di maggior richiamo per tutto il Centro Italia

Leggi Tutto

Il disastro aereo del Monte Pellecchia

  • Il Turista
  • 21.03.2021

Le vestigia di un breve volo incastonate in un bosco di aceri in Sabina

Leggi Tutto

Sci di fondo nel Lazio: dove e come praticarlo vicino Roma?

  • Il Turista
  • 12.03.2021

A Cinque Confini, al Terminillo, troverai 20 km di piste gratuite per praticare lo sci di fondo

Leggi Tutto

Sciare al Terminillo, sarà possibile dal 15 febbraio 2021?

  • Il Turista
  • 10.02.2021

Sarà possibile tornare a sciare e a fare snowboard al Terminillo?

Leggi Tutto

La nostra newsletter


Il prossimo weekend niente shopping, niente compleanni dei bambini e il campionato riposa? Finalmente hai un fine settimana libero per programmare una gita fuori porta? Tante idee per escursioni immersi nella natura, luoghi da visitare ed eventi a cui partecipare le trovi sulla newsletter di Scopri la Sabina. Iscriviti subito!