Apertura straordinaria del Bunker Soratte

Informazioni su Apertura straordinaria del Bunker Soratte a Sant'Oreste (RM)

  • Data evento: 24/03/2019
  • Orario evento: dalle 10:30
  • Prezzo: 10 €
  • Indirizzo: Via della Pace, Sant’Oreste (RM)
  • Comune: Sant'Oreste
  • Organizzatore: Associazione Culturale Bunker Soratte
  • Tipologia: Visite Guidate

Entrare nel Bunker all’interno del Monte Soratte significa immergersi nella storia, in un’esperienza affascinante e inaspettata. Una visita guidata di valore, fatta dai volontari dell’associazione che da anni gestisce questo sito di interesse storico in maniera esemplare!

  • La data indicata è un’apertura straordinaria del Bunker e le visite guidate sono organizzate su prenotazione.
  • Per ogni data sono previsti almeno 2 ingressi a numero chiuso: alle 10:30 e alle 15:30.
  • I biglietti potranno essere ritirati presso la Casa delle Arti e dei Mestieri 20 minuti prima dell’inizio del tour.
  • La durata media di ogni visita guidata è di circa 2 ore.
  • Il contributo richiesto è di 10,00 € (biglietto intero) e 5,00 € (biglietto ridotto).
  • Per gruppi precostituiti di minimo 10 adulti e per gli istituti scolastici si organizzano visite guidate in qualsiasi altro giorno dell’anno, concordando il tutto con almeno 7 giorni di anticipo.

Per le prenotazioni:
Tel. 380.3838102
E-mail: bunkersoratte@gmail.com
(entro le 13 del giorno precedente alla visita guidata)

La storia del Bunker Soratte in breve

Nel 1937, per volere di Benito Mussolini, il Soratte fu scelto per ospitare un rifugio antiaereo per poche persone con alti compiti di governo in caso di attacco sferrato sulla capitale. Questa “cittadella sotterranea”, scavata nella roccia, ancora oggi rappresenta la più importante e vasta opera ipogea di ingegneria bellica d’Italia, estesa per ben 4,2 km su più livelli.
Nel corso della Seconda Guerra Mondiale, la mastodontica “fortezza sotterranea” si prestò come bunker per le truppe naziste del feldmaresciallo Albert Kesselring che, dal settembre 1943, vi pose il “Comando Supremo del Sud Europa”, durante i dieci mesi più drammatici della storia d’Italia.
L’opera resistette persino ad un pesante bombardamento alleato il 12 maggio 1944. Successivamente, nel periodo che va dal 1967 al 1972, in pieno clima di Guerra Fredda, furono segretamente ristrutturate oltre un chilometro di gallerie sotto l’egida della NATO: nacque così il bunker anti-atomico per il Presidente della Repubblica e per la Presidenza del Consiglio dei Ministri, definito come un “perfetto esempio di struttura capace di proteggere persone e documenti in caso di devastazione generalizzata termonucleare” sulla Capitale.
Questi due periodi, fondamentali per la storia d’Italia, si fondono in questo sito decisamente straordinario e unico a livello europeo.

Leggi il nostro approfondimento sulle Gallerie del Monte Soratte

Dove si svolge l'evento


Mappa e cartina dettagliata di dove si svolge Apertura straordinaria del Bunker Soratte

Appunti di viaggio


Curiosità, personaggi famosi, esperienze e tutto quello che c'è da sapere per visitare al meglio la Sabina

Fregnacce alla sabinese

  • Il Turista
  • 20.03.2019

La ricetta per la preparazione delle fregnacce alla sabinese: uno dei piatti tipici della Sabina

Leggi Tutto

Le giornate FAI di Primavera a Magliano Sabina

  • Il Turista
  • 20.03.2019

Lasciati emozionare dalle bellezze del patrimonio storico e artistico di Magliano Sabina

Leggi Tutto

La Sabina: il set cinematografico di Castello Errante

  • Il Turista
  • 15.03.2019

La prima Residenza Internazionale del Cinema sceglie la Sabina

Leggi Tutto

5 buoni motivi per mangiare in un agriturismo in Sabina

  • Il Turista
  • 08.02.2019

I vantaggi di un pranzo in campagna a contatto con la natura

Leggi Tutto

La nostra newsletter


Il prossimo weekend niente shopping, niente compleanni dei bambini e il campionato riposa? Finalmente hai un fine settimana libero per programmare una gita fuori porta? Tante idee per escursioni immersi nella natura, luoghi da visitare ed eventi a cui partecipare le trovi sulla newsletter di Scopri la Sabina. Iscriviti subito!